Vino amarena (1950)

Vino amarena

50 litri di mosto prodotto da uva bianca si fanno ridurre a metà, mescolando un pò di foglie d'amarena preparate come infra descritte, e una pezzuola con un pò di cenere di legna.
A detta quantità di mosto cotto versato in un barile si aggiungono altri 25 litri di mosto senza fermentato.
Dopo terminata la fermentazione pria di turare il barile, si immergono delle altre foglie d'amarena contenuti in un sacchetto e si tolgono all'epoca del trava(so).
Le foglie d'amarena si preparano nel seguente modo: si raccolgono dall'albero e si mantengono dentro il vinaccio fresco, in macerazione. Dopo questo processo prendono il colore del tabacco e si fanno asciugare.

(questa preparazione che si ripeteva ogni autunno, in occasione della vendemmia, nel corso di tutti gli anni '50, si basa sulla ricetta ottocentesca che è stata sopra trascritta)